Ai miei studenti

Caro alunno ti rispondo……

So di non poterti insegnare nulla,
ma solo invitarti a scoprire
quanto giace nascosto nella tua coscienza.
Non pretendo di indurti alla saggezza
solo vorrei trasmetterti la fiducia
che nutro nelle tue possibilità;
la certezza che il mondo ha bisogno di te,
perché accetti di guardare il fiume della vita.
Per questo non posso che offrirti la mano,
tentare di smuovere la tua indolenza,
senza condannarti,
ed orientare la tua naturale esuberanza.
vorrei non importi le mie nozioni,
ma condurti sulla soglia della coscienza,
perché tu possa diventare saldo nocchiere
fra tempeste,
senza lasciarti travolgere dalla corrente…..
chiedi aiuto se occorre,
ma non adagiarti
perché oltre c’è la tua strada..
perché oltre c’è il tuo progetto
Purtroppo a me, come al musico,
tocca solo comunicarti la melodia;
ma certo non potrò darti le orecchie,
per cogliere il ritmo profondo delle cose.
Accettami, se puoi,
perché tu e io
siamo parte integrante
di un unico ed arcano disegno di vita
A. Monaco